fbpx
+39 030 2807547
cura alopecia femminile

Cause e cura dell’alopecia femminile

Pubblicato il

Alopecia androgenetica femminile: cause e rimedi vincenti

Perdere i capelli, per un uomo, è un avvenimento sgradevole ma, quando succede ad una donna, si tratta di un vero e proprio trauma. Non bisogna però disperare, perché l’alopecia femminile può essere curata e la caduta dei capelli arrestata, se ci si rivolge a un centro specializzato.

Alopecia femminile: come e perché si manifesta nelle sue diverse forme

L’alopecia è la perdita dei capelli che si può verificare per cause transitorie o per problemi di tipo cronico che, se non risolti, possono condurre alla calvizie totale, sia gli uomini, sia le donne.

Sintomi ed effetti dell'alopecia sulle donne

I sintomi dell’alopecia femminile sono molto caratteristici e inconfondibili. Ecco a quali segnali fare attenzione:
  • perdita dei capelli
  • diminuzione del volume del capello
  • diradamento della chioma. 
Occorre stare attenti, più che alla caduta del capello, alla sua mancata ricrescita. In alcuni periodi dell’anno, ad esempio, è normale perdere più capelli del solito, ma ciò che deve destare preoccupazione è la presenza di zone di diradamento che stanno a significare la mancata ricrescita dei capelli.

Le cause dell'alopecia femminile

Capire le cause dell’alopecia è fondamentale per fare una corretta diagnosi e, soprattutto per combattere il problema in modo efficace. I principali motivi che danno origine dell’alopecia nella donna sono:
  • abitudine al fumo
  • cattiva alimentazione protratta per lungo tempo (ad esempio diete estreme povere di ferro o altri minerali)
  • abuso di alcool
  • stress prolungato
  • uso di farmaci con determinati effetti collaterali
  • problemi ormonali tra cui quelli che possono avere luogo in gravidanza o in menopausa e che sono tra le cause più frequenti dell’alopecia androgenetica femminile
  • Cause infettive
  • Malattie autoimmuni.

Distinguere l’alopecia androgenetica dalle forme transitorie

Come anticipato, non sempre l’alopecia è permanente o degenerativa: esistono situazioni, come ad esempio lo stress, una dieta sbagliata o l’uso di certi medicinali, che possono predisporre ad una momentanea perdita di capelli. Se la caduta dei capelli tende ad essere duratura nel tempo, si parla, invece di vera e propria alopecia androgenetica o di calvizie comune, dovuta a cause genetiche o endocrine. Questo tipo di alopecia è diffusa nell’80% degli uomini e nel 50% delle donne oltre i 50 anni. Il problema, come si diceva prima, non è tanto la caduta dei capelli, ma la mancata ricrescita che, nella donna, causa un diradamento a partire dalla zona superiore/centrale del capo. Per capire se si tratta di una forma transitoria o cronica di alopecia, il medico esamina anche il tipo di capelli che cadono: nel primo caso, si tratta di defluvium telogen, nel quale i capelli caduti sono completi e maturi. Nel secondo caso, invece,  la perdita di capelli si manifesta con una progressiva diminuzione del volume e della lunghezza del capello e viene definita defluvium anagen.

L’Alopecia androgenetica femminile si può curare?

Diversamente dalle forme transitorie, la cui prognosi è sempre ottima, per sua natura l’alopecia androgenetica non è reversibile né guaribile ma si può tenere sotto controllo. Rivolgersi in modo tempestivo ad un centro specializzato, come il Poliambulatorio Filippini, può essere determinante per arrestare la caduta dei capelli.

Prevenzione dell’alopecia androgenetica

Quando si parla di alopecia femminile, l’età è un fattore di rischio non indifferente, in quanto con l’avvicinarsi della menopausa gli squilibri ormonali possono creare problemi, di cui l’alopecia è solo un esempio. Per questo motivo, anche se non tutte le donne hanno la predisposizione all’alopecia, occorre sapere che dopo i 40 anni i bulbi e follicoli iniziano a vivere un momento molto difficile, a causa del minore nutrimento e della mancanza di acqua fornita dagli estrogeni. Per queste ragioni, si parla di prevenzione dell’alopecia femminile quando, seppur in assenza di sintomi conclamati di calvizie incipiente, si desidera, comunque giocare d’anticipo per avere la garanzia di capelli sempre giovani e luminosi. Si tratta di una scelta possibile e saggia che può trovare, come risposta, gli interventi di  biostimolazione dei follicoli con peptidi bioattivi, l’utilizzo di fiale anticaduta e l’uso di filler ialuronici

Trattamento dell’alopecia androgenetica femminile: la prima visita 

Le donne che superano i quarant’anni farebbero bene a chiedere la loro visita presso il nostro ambulatorio di tricologia della donna, appena notano qualche forma di cambiamento: minor volume, caduta eccessiva, mancata crescita e miniaturizzazione del capello sono segnali inequivocabili da non sottovalutare. Durante la prima visita, il medico effettua un Trichoscan. ovvero un test ottico che permette di individuare immediatamente la causa dell’alopecia, per mettere in atto in modo tempestivo tutte le possibili soluzioni al problema, sia a livello locale che generale.

Rimedi all’alopecia femminile

Dopo un’attenta analisi, dunque, il medico endocrinologo pianificherà l’intervento terapeutico, totalmente personalizzato, che potrà prevedere uno o un insieme dei seguenti ausili:
  • L’uso di uno shampoo specifico
  • L’assunzione di integratori mirati
  • L’applicazione di creme e lozioni
  • La prescrizione di farmaci per l’alopecia androgenetica femminile
  • L’uso di antiandrogini.
rigenera activa apicale a 3 mesi

Trichoscan a 3 mesi

Rigenera activa a 3 mesi