fbpx
+39 030 2807547
intolleranze-alimentari-brescia-test

Test per le allergie e le intolleranze alimentari a Brescia

Pubblicato il
Talvolta succede una cosa strana: mentre stai mangiando, o poco dopo averlo fatto, senti una sensazione di prurito su tutto il corpo o un arrossamento improvviso del viso. Qualcosa non va, ma non capisci cosa stia succedendo. Altre volte fatichi invece a digerire e vieni colto da vomito, dissenteria, dolori addominali apparentemente privi di spiegazione. Se ti sei già trovato in una di queste situazioni, probabilmente hai avuto una crisi allergica di tipo alimentare.

Cos’è un’allergia alimentare?

L’allergia alimentare è una reazione avversa a uno o più alimenti molto rapida, che si manifesta appena dopo che il sistema immunitario viene in contatto con la sostanza che scatena la reazione. È lo stesso meccanismo che determina la più nota allergia stagionale al polline, o l’allergia agli acari o al pelo del gatto. In questo caso, però, il fattore scatenante è un alimento (o anche più di uno).

Come si manifesta un’allergia alimentare e perché

L’allergia vede come attore protagonista l’immunoglobulina Ige. Per spiegarti come funziona, ti voglio raccontare un piccolo aneddoto. Mia mamma mi racconta che un giorno in compagnia di altre persone ha fatto una gita in campagna. Erano una ventina di persone a camminare per i campi, ma soltanto lei ha attirato l’attenzione del cane da pastore che l’ha azzannata. Lo stesso succede con la proteina di una fragola, di una noce o di un mollusco; in alcune persone queste proteine vengono prese di mira dalle Ige e si scatena l’inferno, in modo imprevedibile, senza apparente ragione. 

Cosa sono le intolleranze alimentari?

Un’altra reazione avversa agli alimenti è l’intolleranza alimentare, di cui soffre circa il 50% delle persone. L’intolleranza è subdola e per molti aspetti ancora difficile da capire, sia come origine sia come diagnosi e sintomatologia. È come se durante la gita in campagna mia madre avesse invece accidentalmente sfiorato un piccolo ramo che le ha lasciato una scheggia appena sotto la pelle: un fastidio indefinibile e dall’origine sconosciuta. Un fastidio che si presenta insistente nei giorni seguenti, anche tanti, e che provoca nel tempo disturbi sempre più diffusi anche se difficili da inquadrare. L’intolleranza alimentare è, rispetto all’allergia, più difficile da individuare. Non esiste un nesso causa - effetto veloce e facile da capire come nel caso delle allergie. Per fortuna, l’intolleranza alimentare è meno aggressiva dell’allergia, anche se altrettanto pericolosa se viene trascurata per settimane o mesi.  Non coinvolge le Ige, ma le cellule denominate “T-helper” dell’intestino. L’intolleranza è aggravata dall’assunzione ripetuta della sostanza e quindi, a differenza dell’allergia, è molto legata anche al concetto di quantità e non di qualità.  Quindi le intolleranze alimentari definiscono una reazione avversa a un determinato alimento legata al verificarsi di accumulo, iperstimolazione a livello dell’intestino, formazione di sostanze tossiche (radicali liberi) e infiammazione generalizzata in tutto l’organismo. Anche nel caso di alcuni accumuli di grasso su tutto il corpo o di cellulite si sono riscontrate intolleranze alimentari con enorme numero di tossine tra le cellule adipocitarie e cattiva risposta alla dieta dimagrante. I sintomi? Tanti e spesso aspecifici. Sostanzialmente l’intolleranza si manifesta come una grande intossicazione generalizzata, più o meno grave. Come vi immaginate in una stanza piena di gas di scarico e smog?

I sintomi dell’intolleranza alimentare

I sintomi dell’intolleranza alimentare possono variare da persona a persona. I più comuni sono:
  • mal di testa e difficoltà a concentrarvi
  • depressione e cattivi pensieri
  • ansia 
  • insonnia
  • difficoltà a respirare e naso chiuso o polmoni chiusi
  • nausea 
  • gas intestinale
  • stipsi e diarrea che si alternano
  • dolore non fisso ma che cambia sede continuamente nell’addome
  • infezioni ripetute e male ai muscoli e alle ossa
  • fatica costante a fare tutto 
  • tendenza ad ingrassare.

Come individuare gli alimenti ai quali si è intolleranti

Per riconoscere le intolleranze alimentari, il test del prelievo capillare di sangue e la ricerca delle sostanze anomale, ovvero le T-helper, è il gold standard attuale. Ai pazienti del Poliambulatorio Medico Chirurgico di Brescia lo facciamo effettuare anche comodamente a domicilio, senza farli muovere, con il referto che ha raggiunto alti livelli di affidabilità.  Ecco come funziona: arriva il kit a casa con tutte le spiegazioni e il corriere ritira il referto il giorno dopo. Ci viene comunicato il risultato in pochi giorni sulla presenza o meno di alimenti che sono causa di intolleranza e il livello della stessa. A questo punto, però, non basta eliminare l’alimento incriminato per “guarire”. Occorre porsi la domanda: perché è successo che un comunissimo pomodoro o il classico piatto di pasta o il formaggio hanno iniziato a diventare fonti di tossine? Evidentemente è successo qualcosa che ha a che fare con quel cibo, ma anche con la sua digestione e con l’interazione tra l’alimento stesso e gli abitanti dell’intestino, cioè i germi buoni e anche quelli cattivi. L’intolleranza può essere frutto di uno stato di alterato metabolismo di zuccheri e grassi, oppure potrebbe essere la punta dell’iceberg di un problema ormonale. Quindi, ecco come rendere efficace il test diagnostico delle intolleranze alimentari: inserendolo all’interno di un più complesso quadro immuno-endocrino comportamentale della persona. Togliere il singolo alimento non basta; sarebbe come togliere la febbre a chi è affetto da polmonite batterica. In questo modo, infatti, si elimina un sintomo e si facilita il propagarsi della malattia, aggravandola. Per concludere, vi esorto ad effettuare il vostro test delle intolleranze, da oggi è possibile anche nel nostro poliambulatorio contattaci per ogni informazione, considerandolo però un tassello importante ma non fondamentale che presentate al vostro medico endocrinologo. Con questo nuovo dato lo specialista potrà facilmente accedere a informazioni in più per aiutarvi a eliminare i vostri disturbi e rimanere in salute e in forma per molti anni a venire!