+39 030 2807547

Perché non dimagrisco? I fattori che ostacolano la perdita di peso 

Pubblicato il
Molte persone intraprendono diete drastiche con l'obiettivo di perdere peso, ma spesso incontrano difficoltà nel raggiungere e mantenere i risultati desiderati.  I fattori che ostacolano la perdita di peso sono molteplici ma in ogni caso…non è colpa tua! Se sei in forte sovrappeso o se soffri di obesità, vivi una condizione patologica che non dipende dalla tua forza di volontà.  L’obesità è una malattia e come tale va considerata e curata in modo attento in un centro per cure di pazienti obesi, come il nostro Poliambulatorio a Brescia.  Anche se, purtroppo e per troppo tempo, il problema del sovrappeso è stato minimizzato e considerato responsabilità del singolo, i fattori che influenzano il peso corporeo causano le  difficoltà a dimagrire
×

Cause genetiche e epigenetiche

Le predisposizioni genetiche ed epigenetiche possono avere un impatto significativo sulla capacità di perdere peso. Come questi fattori influenzano il metabolismo e la regolazione del grasso corporeo? 
  • Fattori genetici: la predisposizione genetica può influenzare il metabolismo e la capacità di perdere peso. Alcuni individui sono geneticamente predisposti a conservare l'adipe in eccesso.
  • Epigenetica: fattori ambientali e comportamentali possono modificare l'espressione dei geni, influenzando il metabolismo e la regolazione del peso corporeo.

Malattie croniche e patologie

L'obesità e altre malattie croniche possono rendere difficile la perdita di peso Le patologie più comuni che possono ostacolare il dimagrimento sono: 
  • Obesità: considerata una malattia cronica, progressiva e recidivante, l'obesità richiede un approccio medico integrato per il trattamento.
  • Patologie Endocrine: disfunzioni come l'ipotiroidismo, problemi pancreatici e squilibri ormonali possono compromettere il metabolismo e la regolazione del peso.

Patologie della Fame

Le alterazioni nel sistema di regolazione della fame possono portare a un'assunzione di cibo incontrollata. Come queste condizioni influenzano il comportamento alimentare? 
  • Emotional Eating: l'alimentazione emotiva è una risposta a stress, ansia o altre emozioni negative, e può portare a un aumento di peso. È distinta dai disturbi alimentari come anoressia e bulimia, ma è comunque una condizione che richiede attenzione medica.
  • Alterazioni del sistema nervoso endocrino: queste alterazioni possono compromettere i meccanismi di fame e sazietà, rendendo difficile controllare l'assunzione di cibo.

Periodi di Cambiamento Ormonale

I cambiamenti ormonali, come quelli durante la gravidanza o la menopausa, possono influenzare il peso corporeo. In che modo questi periodi possono ostacolare la perdita di peso? 
  • Gravidanza e post-partum: durante e dopo la gravidanza, alterazioni nei livelli ormonali, come la prolattina, possono causare ritenzione idrica e aumento di peso.
  • Menopausa: i cambiamenti ormonali durante la menopausa possono portare a un aumento di peso, soprattutto a livello addominale.

Effetti Collaterali dei Farmaci

Alcuni farmaci possono avere come effetto collaterale l'aumento di peso. I farmaci più comuni che generano questo effetto sono:
  • Psicofarmaci e cortisone: alcuni farmaci, inclusi gli psicofarmaci e il cortisone, possono causare un aumento di peso come effetto collaterale.
  • Farmaci per malattie reumatiche: alcuni trattamenti per artralgie e malattie reumatiche possono influenzare il metabolismo e la distribuzione del grasso corporeo.

Diagnostica e monitoraggio

Esattamente come per qualsiasi altra malattia, anche per l’obesità è necessario conoscere le cause sottostanti per trovare la soluzione adatta.  Una diagnosi accurata e un monitoraggio continuo sono essenziali per affrontare il problema del peso. I metodi diagnostici più efficaci utilizzati nel nostro Poliambulatorio permettono di avere indicatori precisi e valutare le cure migliori: 
  • Misurazione del grasso viscerale: utilizziamo strumenti come l'elettrostratigrafia segmentale per misurare il grasso viscerale, un indicatore critico della salute metabolica.
  • Esami antropometrici: misuriamo la circonferenza vita-altezza, l'indice di massa corporea (BMI) e altri parametri per valutare la distribuzione del grasso corporeo.
  • Ecografia addominale e cardiaca: questi esami aiutano a rilevare la presenza di grasso viscerale ed epicardico, che sono fattori di rischio per malattie cardiovascolari.
  • Esami ematici metabolici ed endocrini: gli esami del sangue ci forniscono informazioni cruciali sul metabolismo e sugli squilibri ormonali che possono influenzare il peso.
  La difficoltà nel dimagrire può essere attribuita a una combinazione di fattori genetici, patologici, ormonali e ambientali. Un approccio integrato con la sinergia di terapie anche farmacologiche, dieta e semplice attività fisica gestite dall’endocrinologo, permette di affrontare efficacemente il problema del sovrappeso e dell'obesità. Per ulteriori informazioni e per prenotare una consulenza, iscriviti in lista d’attesa, con due semplici informazioni valutiamo la tua richiesta per fissare una eventuale visita