+39 030 2807547
Viso rifatto e falso

Viso rifatto: i 5 errori da evitare per ottenere un risultato naturale

Pubblicato il

Molte star Hollywoodiane considerate delle “rifattone” stano rapidamento facendo marcia indietro (Nicole Kidman in prima linea), questo look grottesco del viso rifatto è diventato uno spauracchio per tante donne che temono ad avvicinarsi alla medicina estetica.
Purtroppo non sanno che il bravo medico estetico è un artista del bello e naturale, se il ritocco si vede allora non è stato fatto ad opera d’arte. Ogni viso esprime una personalità e và quindi attentamente studiato per esaltarlo e non per modificarlo.

 

Come il bravo chef sa miscelare sapientemente i vari ingredienti per ottenere un piatto eccellente, così il bravo medico estetico usa sapientemente un mix di terapie ottimali per giungere all’effetto desiderato.

Risultato eccellente
Ecco i 5 errori da non commettere :
1) Spianare la fronte a tavoletta. Basta smorzare le rughe della glabella (quelle tra le sopracciglia) che induriscono lo sguardo e si raggiunge freschezza ed aspetto più sereno. Stesso vale eventualmente per le rughe orizzontali della fronte, che non va totalmente immobilizzata.

 

2) Eliminare le zampe di gallina. È possibile che una donna matura non abbia la benché minima mimica nella zona del contorno occhi? Assai improbabile a meno chè non provveda al plexer o al needle shaping o al laser frazionato per levare le grinze verticali che appesantiscono lo sguardo lasciando inalterata la mimica. No ai volti da Barbie plastificata di Nicole Kidman, smorziamo i segni del tempo senza però levare il fascino.

 

3) Gonfiare gli zigomi. Il passare del tempo, una dieta troppo drastica o un dispiacere che ha lasciato il segno sul viso, può portare all’errore di rimpolparlo vistosamente alimentando l’esercito di “donne palla” che purtroppo vediamo sulle riviste ed anche nella vita quotidiana.
La soluzione giusta è come sempre un mix di terapie sapientemente dosate che prevedono la giusta quantità e posizionamento di acido ialuronico insieme alla chirurgia non ablativa come il needle shaping per liftare il viso o al plexer per sublimare la pelle in eccesso.

 

4) Cancellare tutte le rughe d’espressione. Quando sorridiamo, anche il viso deve sorridere, altrimenti sembra finto. Eliminare totalmente le rughe ai lati della bocca o le crea un volto falso. Meglio attenuarle e lasciare naturalezza al sorriso come ad esempio ha fatto Sharon Stone.

 

5) Eccedere sulle labbra. Non considerando il “canotto”, ormai fuori moda da tempo, anche la “papera” ovvero quelle troppo proiettate in fuori non sono certo naturali. Fortunatamente oggi è stato creato un filler pensato specificatamente per le labbra, per dare risultati estremamente naturali, idratando, lisciando, ridando la consistenza perduta alla mucosa e senza la sofferenza delle vecchie iniezioni. Se ciò non bastasse, con il plexer riusciamo a spianare il codice a barre senza iniettare nulla.

 

 

Medico Estetico Dottor Enrico Filippini

Dott. Enrico Filippini