+39 030 2807547
Velaterapia trattamento

Velaterapia per trattare la cellulite e ridare tonicità

Pubblicato il

La Velaterapia consiste nell’utilizzo di una nuova apparecchiatura basata sulla provata tecnologia elōs™ e sfrutta la combinazione di tre fonti di energia – Radiofrequenza, Luce a Infrarossi e Vacuum.

La Radiofrequenza condotta fa aumentare la diffusione intracellulare dell’ossigeno, stimolando il tessuto adiposo fino a una profondità di 5-15 mm.
La Luce a Infrarossi fa aumentare l’elasticità della pelle e stimola il metabolismo, proteggendo contemporaneamente la pelle da qualsiasi danno.
I Rulli massaggiatori distendono la pelle per facilitare un’emissione d’energia sicura ed efficace. Questa azione è facilitata dagli elettrodi rotanti e autopulenti che assicurano un perfetto contatto con la pelle ed un’emissione efficace dell’energia.
la Velaterapia manipola meccanicamente i legami fibrosi, la pelle e lo strato di grasso.

Nello stesso tempo fonisce un effettivo riscaldamento al grasso sottocutaneo oltre ad aumentare la stimolazione al mitocondrio. I legami si tendono, le cellule subiscono lisi (crollano) e sono assorbite, il metabolismo dell’area viene aumentato.

Il risultato finale è un aspetto più liscio e più regolare.

Finalmente un un valido strumento che permette di contrastare la cellulite e le adiposità con una riduzione generale della circonferenza di cosce, pancia, fianchi polpacci, schiena di “bisonte” e un occhio di riguardo alla tonicità dei tessuti.

Lo sapevi che le chiamano ali di pipistrello? Superata una certa età, quando la pelle non è più così elastica e i muscoli non sono più tonici, si può creare sotto le braccia un antiestetico accumulo di grasso floscio, terribilmente flaccido, che, ad ogni movimento non fanno che sballottare.

È un inestetismo assai difficile da combattere, più facile da prevenire. L’esercizio fisico è fondamentale, eseguendo con costanza e frequenza dei movimenti o in palestra o casa col supporto di un pesetto da fitness. L’esercizio più funzionale e facile va eseguito in piedi. Il peso va sollevato sopra la testa: schiena dritta ed il gomito del braccio sollevato, l’avambraccio con il peso va fatto scendere dietro la testa e poi sollevato. La serie va ripetuta almeno 10 volte al giorno, prima un braccio e poi l’altro.

Se non si ha la regolarità e la forza di volontà necessaria, si può ricorrere alle nuove tecnologie messe in campo, a cominciare dalla Velaterapia accompagnata da mesoterapie specifiche, per trattare l’eccesso adiposo nelle braccia senza effetti collaterali e recuperare il tessuto rilassato.