+39 030 2807547

Trattamento degli xantelasmi

Lo xantelasma è un accumulo di colesterolo sotto la pelle. Appare come una macchia giallastra soffice e non dolente e può essere di varie dimensioni che vanno dalle piccolissime a quelle oltre i 2-3 cm di diametro con particolare profondità.

La zone di facile insediamento di questa patologia estetica è l’occhio anche se possiamo trovare degli Xantomi anche su gomiti, ginocchia, piedi, mani e natiche.

Le cause della comparsa degli xantelasmi non sono del tutto chiare, anche se spesso queste manifestazioni appaiono in soggetti con alti livelli di colesterolo nel sangue e più di frequente su persone anziane.

Purtroppo non c’è regressione spontanea dello xantelasma ma addirittura nel tempo si può osservare una proliferazione che può riguardare l’intera area della palpebra inferiore o superiore. In alcuni casi lo xantelasma palpebrale aumentando in volume provoca un forte appesantimento della palpebra tanto da ostacolare la vista.

 

Xantelasmi come eliminarli senza lasciare tracce?

La rimozione xantelasmi viene fatta con la plexer terapia o plasma exeresi. Non si taglia e non si cuce ma si fa evaporare il tessuto da eliminare senza lasciare assolutamente cicatrici.

Rimozione di xantelasma dopo una seduta con Plexer

Rimozione di xantomi palpebrali dopo una seduta con Plexer

Questa tecnica supera nettamente l’eliminazione chirurgica o con laser e ha un costo nettamente inferiore. Trattate chirurgicamente infatti tendono ad essere recidive, presentando una serie di inconvenienti post operatori che, anche se minimi, creano disagio.

È necessaria talvolta, non sempre, una piccola anestesia in crema o infiltrativa e poi si procede con la sublimazione mediante vaporizzazione.

 

Cosa avviene dopo la cura xantelasmi?

Alla fine, dopo pochi minuti di intervento, rimane una lieve crosticina scura, che dovrà essere mantenuta intatta fino alla caduta spontanea, dopo pochi giorni. Il trattamento di rimozione xantelasmi si svolge nel totale comfort con scarso arrossamento della palpebra, senza alcun sanguinamento e senza dover applicare alcun tipo di medicazione.

Il paziente dovrà lavarsi come sempre senza strofinare la parte ed asciugandola con un fazzoletto di cotone.

xantelasma-occhi

Xantomi palpebrali prima e dopo la cura

Appena terminato il trattamento degli xantelasmi, è possibile riprendere immediatamente il proprio lavoro anche se svolto a contatto con il pubblico e la parte gialla trattata sembrerà coperta da una matita da trucco.

Sotto la crosta si presenterà un tessuto nuovo e guarito, rosa, che nei mesi seguenti si uniformerà con la colorazione cutanea naturale.

I risultati hanno un tasso di successo altissimo se consideriamo anche il fatto che la zona della palpebra trattata si lifta, si ottiene quindi implicitamente anche una tensione sulla pelle!

Generalmente basta una seduta ed un controllo ad un mese con comparazione fotografica.

trattamento-xantelasmi

Trattamento xantelasmi