+39 030 2807547

Trattamento acne

Trattamento acneUn problema che affligge molti ragazzi nella fase dell’adolescenza e non solo, è l’acne, che inevitabilmente porta numerosi disagi rendendo difficoltosa la cura del proprio aspetto e della propria pelle.

Questo scatena una corsa a costose creme e trattamenti tanto pubblicizzati, molti dei quali tuttavia si rivelano poi inutili o, nel peggiore dei casi, più dannosi che curativi.

Fortunatamente esistono dermatologi e dottori specializzati in medicina estetica che possono assistervi per la cura dell’acne, dei foruncoli e delle varie imperfezioni della vostra pelle.

 

L’acne è dovuta, nella maggior parte dei casi, ad una disfunzione, cioè un cattivo funzionamento del complesso dotto sebaceo con il suo sbocco, seborrea eccessiva e facile sovra infezione batterica.

La visita preliminare da parte di un nostro specialista in endocrinologia, servirà comunque ad escludere la presenza di eventuali patologie o disfunzioni endocrine che potrebbero essere scatenanti dell’acne.

La diagnosi del vostro specifico caso ci permetterà di capire quale sia la terapia più adatta a voi fra le molte che abbiamo a disposizione: peeling, plexer, luce pulsata e terapia domiciliare sono tutti trattamenti che convergono alla cura di questo problema.

La terapia più comunemente utilizzata è il peeling, sia chimico che meccanico, trattamento perfezionato presso lo Studio Medico Filippini con l’innovativo “Peeling In.Tech”. Abbiamo reso il peeling classico meno aggressivo e doloroso attraverso una nuova formula terapeutica a base di TCA modulato, rendendolo così più delicato sulla cute dei nostri pazienti e mantenendone comunque tutti gli effetti benefici.

Un altro modo di affrontare l’acne è tramite lo strumento Plexer, grazie alla specifica “Plasma In.Tech Terapia”, una sinergia di nuovi strumenti tecnologici abbinati.
Con il plasma (una tecnologia che permette la ionizzazione dello strato di aria tra manipolo e pelle, appunto definito plasma) riusciamo in modo del tutto indolore ad effettuare per la prima volta una plastica dello sbocco del follicolo sebaceo, sia nel caso di punti neri, sia quando interveniamo su pustole o cisti, guarendo definitivamente quel tratto di pelle affetto da acne.

Il tempo necessario per curare i singoli follicoli, ovviamente, dipende dall’estensione dell’acne, ma i risultati si vedranno già dopo le prime due o tre sedute, distanziate una settimana l’una dall’altra, in relazione anche alla velocità con cui i pazienti vogliono vedere i risultati.
Sia nella fase curativa, tra una seduta e l’altra, che per mantenere il risultato nel tempo, abbiamo sviluppato le ormai famose cosmeceutiche In.Tech.

Un capitolo a parte, anche se spesso presente contemporaneamente all’acne in fase attiva, è quello delle cicatrici post acneiche. Anche in questo caso, alternate alle tecnologie frazionate di ultima generazione, il Plexer con il trattamento plasma In.Tech ci viene decisamente in soccorso. Le possibilità di successo grazie e queste nuove tecnologie sono oggi veramente alte.

Lavorando sui bordi della cicatrice, la vedremo tendersi progressivamente, fino a farne risalirne il fondo per allinearsi con il resto della pelle. Questa volta l’intervallo tra le sedute è di circa un mese, la terapia non risulta assolutamente fastidiosa, se non per un leggero pizzicore.

Alla fine della seduta rimarranno piccoli puntini scuri, che scompaiono dopo qualche giorno lasciando la pelle rosa e giovane, stirata e progressivamente livellata.
Ovviamente dopo la seduta consigliamo anche in questo caso la nuova cosmeceutica In.Tech protettiva, con effetto antiaging e stimolante sulla rigenerazione cutanea.

In alternativa al Plexer possiamo offrire trattamenti di luce pulsata al viso, che non sono solo utili alla rimozione permanente dei peli superflui, delle imperfezioni cutanee, quali le macchie della pelle e le macchie solari, ma risultano molto validi anche per combattere l’acne, bloccando la produzione di sebo da parte della ghiandola sebacea.

La luce pulsata è prodotta da appositi macchinari che sfruttano una particolare emissione di luce. I fotoni prodotti dall’apparecchio IPL penetrano negli strati interni della cute e stimolano l’organismo a reagire a seconda della terapia che si vuole eseguire.

La luce pulsata permette quindi di eseguire dei trattamenti mirati, efficaci e soprattutto in piena sicurezza. Anche con questa terapia per il paziente le sedute non sono dolorose, se non per qualche piccolo fastidio e breve arrossamento della cute che sparisce dopo poche ore.

Per questo motivo la luce pulsata al viso è considerata una tecnica non invasiva priva di particolari effetti collaterali se effettuata da esperti specialisti in uno studio medico. L’intervallo tra le sedute ed il numero di applicazioni è soggettivo e varia a seconda del problema che si deve affrontare.

Da non sottovalutare anche la correzione alimentare accompagnata da test di intolleranza, che può dare eccellenti risultati in caso di acne e impurità cutanea, soprattutto se l’acne e questi disturbi cutanei sono associati a stipsi, meteorismo o altri disturbi intestinali. L’aggiunta poi nell’alimentazione di oli vegetali ricchi di agenti lenitivi ed antiossidanti completa il benessere generale del paziente.