+39 030 2807547
teletutto racconta 21-2-2018

Teletutto Racconta 21-02-2018

Pubblicato il

D) Allora Professor Filippini, ci avviciniamo alla primavera e dobbiamo iniziare a pensare a rimetterci in forma. Che funzione ha in questo caso l’endocrinologo nella gestione del peso?

R) Fondamentale, perché l’endocrinologo è una figura che ultimamente è stato dimostrato essere essenziale per quanto riguarda la diagnostica e la terapia delle problematiche del sovrappeso e dell’obesità e anche della cellulite e delle adiposità localizzate. Questo perché ultimamente dagli ultimi dati scientifici si è ulteriormente consolidata l’idea che il sistema endocrino – le ghiandole endocrine – siano sicuramente in combutta con la cattiva alimentazione nel determinare tutte queste alterazioni del peso, sia locali sia generali.

D) Quindi se ho ben capito l’endocrinologo interviene per il semplice consiglio alimentare, soprattutto quando bisogna dimagrire, partendo proprio anche da molti chili di grasso o per la presenza di cellulite o ritenzione sulle cosce.

R) Certamente. Quando un paziente deve perdere peso è sempre presente un’alterazione anche delle ghiandole endocrine o comunque del metabolismo e quindi questo comporta l’importanza di un consiglio alimentare, ma altrettanto importante è seguire il paziente e cercare di curare la parte endocrina, la parte ghiandolare, la parte metabolica, che è di nostra competenza. Ecco che quindi una volta visitato il paziente, l’endocrinologo può fare sia una prescrizione dietetica, ma anche curare la patologia metabolica o endocrina.
Quando a un paziente con queste caratteristiche viene prescritta soltanto un consiglio alimentare è come un po’ guidare una bicicletta con le gomme bucate. Ossia fa un certo percorso per poi a un certo punto fermarsi. Infatti spesso i soggetti iniziano a dimagrire e ad avere buoni risultati, poi smettono improvvisamente di avere dei risultati proprio per questa ragione.

D) Nello specifico ci può portare qualche esempio?

R) Certo! Due esempi eclatanti sono la donna dopo la gravidanza, oppure la donna in menopausa.
La donna dopo la gravidanza ha delle problematiche di peso spesso legate agli ormoni placentari. La donna in menopausa invece per delle problematiche legate alla variazione della parte endocrina sessuale. Ecco che sono donne che oltre ad avere un aumento di peso, hanno anche delle alterazioni morfologiche molte volte, delle adiposità localizzate, e sono donne che corrono anche dei rischi di salute. È chiaro che queste donne devono essere assolutamente curate, sia con delle terapie dimagranti appropriate, ma soprattutto anche con le giuste cure per quanto riguarda l’aspetto endocrino, l’aspetto ormonale e l’aspetto metabolico.

D) Quindi a questo punto ci parli proprio di particolari terapie che coinvolgono esclusivamente lo specialista endocrinologo nel dimagrimento.

R) Sì, sono tante le terapie. Anche perché sono tutte in funzione dell’unicità del paziente. Quindi ecco che le cure sono tante. Le ultimissime sono soprattutto la terapia dietetica dimagrante e poi ci sono due farmaci che sono recentemente usciti.

D) Allora iniziamo proprio con questa novità: la cura dietetica dimagrante.

R) Sì, la cura dietetica dimagrante è il sistema SAIP che vuol dire Sistema Alimentare Integrato Proteico. È un sistema dimagrante che utilizza dei pasti ricchi di proteine ad alto valore biologico sacrificando quindi la parte di grassi e di zuccheri. Questo meccanismo comporta una diminuzione del peso per una inversione degli ormoni dominanti in quel momento. In parole povere con questa dieta riusciamo a far vincere gli ormoni buoni contro gli ormoni cattivi che fanno ingrassare. Questo è il meccanismo importante di questa terapia dimagrante e quando viene impostato nel modo corretto ecco che è una dieta che riscuote un notevole successo, perché è molto facile e molto veloce e ha un effetto dimagrante notevole.

D) Quindi in pratica è una dieta che comprende l’utilizzo di sostituti del pasto e integratori e normalizza il sistema ormonale, anzi favorisce proprio gli ormoni che sciolgono il grasso in eccesso?

R) Bravissimo. Con questa dieta gli ormoni cattivi vengono ad essere in minoranza e sono proprio quelli che determinano la ritenzione idrica, cellulite, aumento di peso, fame. Mentre invece dall’altra parte facciamo aumentare quegli ormoni che hanno un effetto sciogli grasso e quindi il dimagrimento dovuto questo.

D) E invece i farmaci utilizzabili da un endocrinologo?

R) Farmaci nuovi ce ne sono due: uno è la liraglutide e l’altro è un farmaco che contiene due molecole attive che sono bupropione e naltrexone. Sono due farmaci che devono essere assolutamente prescritti dallo specialista e sono due farmaci che hanno la caratteristica di andare a lavorare sull’assetto ormonale: qualcuno molto direttamente, qualcun altro anche indirettamente. Sono farmaci che sostanzialmente fanno calare l’appetito e fanno aumentare di parecchio anche il metabolismo basale. Quindi sono farmaci che, ripeto, quando vengono prescritti dal medico specialista con tutte le indicazioni del caso, sono farmaci che sicuramente aiutano tantissimo nel percorso del dimagrimento.

D) Mi sembra di avere intuito con questa chiacchierata che quando c’è un problema di sovrappeso, specie legato magari anche all’età, bisogna affrontare il tutto andando alla radice e in effetti l’endocrinologo qui diventa uno specialista esperto.

R) Assolutamente sì. Per quei pazienti che non hanno bisogno soltanto del consiglio alimentare per pro long o per lo sport, ma sono quei pazienti che hanno bisogno di perdere tanti chili e che hanno delle patologie o delle problematiche di tipo metabolico, il colesterolo, i trigliceridi, glicemia, l’ipertensione e che hanno bisogno del medico esperto che sappia selezionare questi pazienti, anche per le cure di supporto alla dieta, e che li accompagni in un percorso che sia il più efficace possibile.

D) Benissimo, grazie per questa chiacchierata Professore. Chiaramente ricordo studiomedicofilippini.it, questo è il sito internet dove ritroviamo anche l’indirizzo del Poliambulatorio Medico Chirurgico del Professor Enrico Filippini.