+39 030 2807547
Intolleranze alimentari

Intolleranze alimentari – Quali sono i sintomi e come si curano

Pubblicato il

I medici esperti in dietologia, specialisti in endocrinologia e in scienza dell’alimentazione, nutrizionisti del poliambulatorio medico chirurgico dott. Enrico Filippini di Brescia sanno bene che tra il cibo, la nutrizione e le malattie esiste una relazione molto stretta e spesso molto dannosa.

Malattie come l’infarto, l’ictus, il cancro, la sindrome metabolica, il diabete mellito, la gotta e l’artrosi sono solo alcune patologie terribili ma che possono essere prevenute con l’alimentazione e la dieta corretta. Ma altre malattie sono legate direttamente alla dieta: la celiachia, l’intolleranza al lattosio,oppure le temibilissime intolleranze alimentari.

 

Le intolleranze alimentari sono molto ben conosciute dai medici specialisti in dietologia e alimentazione del centro medico dietologico e dimagrante di Brescia.

L’intolleranza a un alimento si manifesta in numerosi modi: cefalea recidivante, stanchezza ingiustificata, depressione e alterazioni dell’umore, ansia, insonnia e disturbi digestivi sono tipici disturbi da intolleranza alimentare; deficit sessuali, impotenza ed eiaculazione precoce, perdita di capelli, fragilità delle unghie, eczemi cutanei o follicoliti sono sempre disturbi che devono fare sospettare di essere in presenza di un alterato rapporto con il cibo.

 

Il test per le intolleranze alimentari che i medici dietologi di Brescia utilizzano con ottimi risultati è il cyto test.

Il siero del paziente, rigorosamente raccolto e dosato dal dott. Enrico Filippini in persona, viene poi messo sul vetrino e fatto interagire con gli estratti dei singoli alimenti dal biologo nutrizionista specializzato.

L’interazione fisica tra cibo e sangue del paziente, in presenza di intolleranza, si palesa con l’esplosione (proprio così!) di globuli bianchi drasticamente stimolati a reagire immunologicamente,con produzione di anticorpi.

Sul vetrino, al microscopio, il biologo specialista che collabora nella diagnostica dei test di intolleranza alimentare, osserva quindi numerosi globuli bianchi esplosi, tanti in proporzione alla gravità dell’intolleranza. Nessun test può essere così veritiero e inconfutabile come questo!
Numerose riviste famose nel mondo hanno dimostrato che eliminando per un certo periodo, deciso dal medico (e da nessun altro!), il cibo reattivo, diminuiscono drammaticamente i disturbi accusati dal paziente.

Raccomandazione: effettuare test indicati dal medico (la raccomandazione dovrebbe essere inutile,ma in realtà sono troppe le figure non mediche che prescrivono i test per le intolleranze alimentari) e poi i risultati devono essere interpretati dal vostro medico dietologo o endocrinologo di fiducia che prescriverà eventuali terapie.