+39 030 2807547
Andrologia a Brescia - Impotenza ed eiaculazione precoce

Andrologia a Brescia – impotenza ed eiaculazione precoce curate definitivamente

Pubblicato il

Andrologia a Brescia; un quarto di secolo a curare impotenze, eiaculazioni precoci e soprattutto ad educare per una sessualità serena ed appagante.

 

Cari amici lettori,
è da più di 25 anni che con i colleghi del gruppo andrologico del poliambulatorio medico chirurgico dottor Enrico Filippini di brescia studiamo e curiamo queste patologie che coinvolgono soprattutto gli uomini, ma che hanno ripercussioni molto gravi all’interno della coppia e della famiglia.

In questi anni di appassionata lotta ai problemi andrologici, quelli più comuni che abbiamo affrontato come struttura sanitaria a Brescia, specializzata in andrologia sono stati soprattutto due: l’impotenza erettiva e l’eiaculazione precoce.

 

Un giorno, incuriosito dalla relazione conferenziale di un caro amico francese, ho deciso di tornare indietro nel tempo e rileggere alcune schede di pazienti che avevo curato, e farmi un’idea molto pratica e reale di quello che vogliono in genere i pazienti che chiedono una visita andrologica; le loro sofferenze, i loro racconti, le loro aspettative. E poi il loro percorso di cura e di guarigione dei sintomi.
Vi rendo, quindi,  partecipi di qualche dato semplice ma significativo.
Il primo dato è che sono tantissimi gli uomini sottoposti a terapie andrologiche nel poliambulatorio di Brescia che soffrono di disturbi legati alla sessualità, di impotenza nella erezione e di eiaculazione precoce, causati da piccole imperfezioni del pene.

Frenulo corto, una lieve fimosi, spesso provocano disturbi anche molto invalidanti, per mesi o anni, e che possono invece essere curati definitivamente.

Dottore, desidero la mia partner, ma solo al pensiero di stare con lei, di fallire, di deluderla, mi trovo costretto ad allontanarmi, a ritardare ogni incontro!

Molte volte basta già una visita, banale, e l’incubo diventa un ricordo.
Il secondo dato importante che appare nella mia indagine andrologica retrospettiva, è che nonostante Google ed i social, la sessualità sia vissuta con una certa ansia, e che sotto le lenzuola vi sia spesso insicurezza e mancanza di autostima; la ricerca della prestazione a tutti i costi, lo studio delle proprie misure, l’erezione, la durata, allontanano la gioia e avvicinano l’ossessione.

La categoria dei ventenni, dei trentenni non è assolutamente trascurabile nel nostro poliambulatorio di andrologia di Brescia; “dottore, con la mia ragazza mi trovo bene durante i preliminari, ma quando giunge il momento, è come se improvvisamente lui, il mio pene, non esistesse più; perde sensibilità, non risponde agli stimoli e se insisto mi arrabbio e si arrabbia anche la mia ragazza”.

Quante volte ho sentito questi racconti di sconforto, che per fortuna sono durati giusto il tempo di inquadrare l’insicurezza, un click misterioso del cervello che causa tutto, così facile da eliminare dopo averlo scoperto.